GUERILLA MARKETING: UNA DELLE FORME PIÙ CREATIVE DI MARKETING

Dal marketing strategico al marketing operativo, le strategie, le azioni e le comunicazioni sono oggi molteplici e svariate. Una delle tecniche più particolari ed interessanti è il cosìddetto Guerilla Marketing.

La teoria del Guerilla marketing è stata elaborata da Jay Conrad Levinson nel 1984 che la presenta come una maniera originale di effettuare un’ attività promozionale con un budget molto ristretto. “Sta a chi lo effettua di essere creativo e di trovare il metodo personale e particolare di promozione”. Questo motto e suggerito da Levison alle aziende di piccola dimensione e piuttosto sconosciute, che hanno una maggior facilità di ottenere interesse dal target rispetto ad un azienda di grande dimensione, in quanto “Sono in contatto più stretto con i loro clienti e considerati piu agili”.

Levinson identificò una serie di prinicipi per il Guerrilla Marketing:
*  Il marketing dovrebbe essere basato sulla psicologia umana invece dello studio delle
tendenze.
*  Invece del denaro, l’investimento primario del marketing è nel tempo, nell’energia
e nell’immaginazione.
*  Le prime statistiche da analizzare sono quelle del profitto e  non delle vendite.
*  Creare uno standard d’eccellenza con un focus tagliente invece di cercare una
differenziazione tramite un offerta di prodotti e servizi uniti.
*  I Guerrilla Marketers dovranno sempre usare una combinazione di metodi di marketing.

Usato maggiormente dalle piccole attività, il Guerilla Marketing viene sempre più applicato anche da aziende di grande dimensione e con un elevato livello di brand awareness sul mercato internazionale, tra cui General Electrics, Yahoo, Sony Ericsson e Nike.
Tra i più famosi usufruitori nel settore della moda troviamo il brand giapponese,Comme des Garcons, che con l’applicazione di una strategia di Guerilla Marketing è riuscito ad attirare un elevato interesse sul mercato. La loro strategia riflette una delle forme più usate di Guerilla Marketing, che è quella di aprire negozi, chiamati pop-up store, per un periodo di tempo molto ristretto (da tre mesi ad un anno), a precindere dal fatto che potrebbe fare un grande successo a lungo termine.

La scelta della location è parte integrante di questo metodo creativo. Tra i pop-up-stores di Comme des Garcons vediamo, per esempio, la costruzione di un punto vendita all’interno di un’antica libreria a Berlino, senza togliere il nome del negozio precedente.
Accompagnate alle tecniche di Guerilla marketing si creano, per nominare alcune, campagne passa parola, affissioni, adesivi, ecc …

È proprio la creatività e particolarità, la base del successo del Guerilla Marketing. È, tuttavia,  una tattica molto diversa e non priva di aspetti negativi come dichiarò lo stesso Adrian Joffe, partner della stilista di Comme des Garcons Rei Kawakubo, che disse :
“Per essere creativi, però, bisogna avere un enorme energia, e nel momento in cui ci si sente contenti per il successo, si perde. Non ci si deve mai sedere sugli allori”.

Hanna Markwordt

 

Links

Guerilla Marketing Association

Comme des Garcon Guerilla Store

Lettura consigliata

Guerilla Marketing for Consultants (Levinson J.C, McLaughlin M.W)

GUERILLA MARKETING: UNA DELLE FORME PIÙ CREATIVE DI MARKETINGultima modifica: 2010-11-19T11:12:54+01:00da comunytation
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento